Uil: Scuola pubblica, libera e democratica

Scuola:Barbagallo,anche se varano riforma,non si applichera’
(ANSA) – ROMA, 7 LUG – “Anche se la varano, questa legge non si applichera’ mai. Li rimandiamo a settembre quando si parlera’ anche del rinnovo dei contratti”. Cosi’ il leader della Uil, Carmelo Barbagallo, durante il presidio dei lavoratori della scuola davanti a Montecitorio.

“Non vogliamo una ‘buona’ scuola – ha detto – vogliamo una scuola senza aggettivi, normale: pubblica, libera e democratica.
Non la si puo’ fare con un podesta'”. Sul ddl “anticostituzionale” in discussione alla Camera, “potrebbero pentirsi in zona Cesarini. Ma sono imperterriti”. “Dove sta la democrazia? – ha aggiunto – Ci avevano promesso di convocare le parti e poi?”.
(ANSA).

Scuola: Uil, si sta creando frattura con mondo istruzione
(ANSA) – ROMA, 7 LUG – “Si sta creando una frattura con il mondo della scuola. Questa legge e’ stata fatta a colpi di fiducia, senza consenso”.

Duro il giudizio della Uil scuola sulle politiche del Governo in materia di scuola.
“Ci sono – ha spiegato Pino Turi, segretario organizzativo della Uil scuola – elementi preoccupanti. Si cerca di condizionare i docenti e di introdurre una dipendenza eterna, una scuola cioe’ eterodiretta dalla politica e dalle pressioni.
Questo ddl non considera affatto le persone, ma – aggiunge il sindacalista – e’ una sorta di pallottoliere. La mobilita’ produrra’ un esodo di massa che lascera’ tutti scontenti. La via dei ricorsi ci pare ineludibile e utilizzeremo tutte le armi disponibili, ovviamente nell’ambito della legalita’, per contrastare l’applicazione di questo provvedimento”. (ANSA).

Guarda il video

7 luglio 2015 - 09:44
Copyright 2010 © UIL Scuola Bergamo.
Tutti i diritti sono riservati
Mappa del Sito | Note Legali | Privacy
Iseo Web & Comunicazione - Creazione siti internet